Quanto siamo disposti a spendere per i nostri amici a 4 zampe? Animalia, La Stampa 11/07/2018

Diego Rendini
15 February 2019

Quanto siamo disposti a spendere per i nostri amici a 4 zampe?

Oggi vorrei soffermarmi su quanto noi proprietari siamo dediti ai nostri amici con la coda, anche analizzando i numeri.

Come riportato dalla rivista di settore on line Anmvioggi, Maxi Zoo ha analizzato quali sono le varie spese che sono disposti ad affrontare i proprietari per offrire la qualità ai loro pets.

In particolare ha indagato quale, tra i settori che contribuiscono alla cura del proprio animale da compagnia, è quello per cui gli intervistati investirebbero di più per avere una maggiore qualità.

Il sondaggio è stata condotto dall’istituto di ricerca Censuswide fra il 18/05/2018 e il 21/05/2018 su un campione di 1.007 proprietari di animali domestici italiani. L’aspetto nutrizionale e salutistico è emerso essere il focus principale dei proprietari italiani: più della metà di loro afferma di essere disposto a spendere di più per una maggiore qualità in tutti i prodotti pet food, contro il 35% dei rispondenti per cui il pet care è l’ambito in cui cercare la qualità più elevata a qualsiasi costo. Solo il 4% degli intervistati, invece, afferma di essere più propenso a investire in accessori come giochi, collari e indumenti.

La qualità di vita e il benessere del proprio pet rivestono un ruolo fondamentale. Per quanto riguarda i prodotti pet care, un italiano su tre afferma di essere disposto a spendere di più per shampoo, spazzole, deodoranti e altri prodotti per cura e bellezza (anche questo settore in grande crescita, +15% a valore).

A prestare maggiore attenzione a quest’aspetto è la fascia più giovane dei rispondenti ossia coloro che hanno tra i 18 e i 34 anni (che costituiscono, infatti, il 40% dei rispondenti). Risulta comunque necessario il perfetto rapporto qualità-prezzo ma il 26% dei proprietari intervistati non bada a spese; di questi, il 40% è compreso tra i 16 e i 34 anni. Per più del 46% degli intervistati recarsi in un pet shop è un appuntamento settimanale fisso.

A questi dati, con orgoglio, aggiungo la mia testimonianza sulla forte crescita anche dell’attenzione verso quelle che sono le esigenze etologiche soprattutto di cani e gatti, che portano le persone a richiedere consulti e a partecipare a eventi divulgativi sulla comunicazione, sulla psicologia dei nostri amici con la coda.

Credo che un valido proprietario sia un proprietario informato!

 

Diego Rendini Sono un Veterinario per passione! Il mio amore per gli animali cresce ogni volta che il mio sguardo incrocia quello di un Amico a 4 zampe… Lo guardo e lo sento, lo capisco, riesco ad entrare in empatia coi suoi sentimenti, i suoi bisogni, le sue sofferenze.