Perché il cane raspa? Animalia, La Stampa 21/08/2019

Diego Rendini
21 September 2019

Perchè il cane raspa?

A ogni proprietario è certamente capitato, durante la passeggiata, di osservare il proprio cane o quello altrui mettere in atto uno strano comportamento, ossia il raspamento.

In pratica Fido inizia a raspare il terreno, in modo molto marcato, quasi senza piegare gli arti (cosa che invece accade quando scava con le zampe anteriori) e lasciando evidenti tracce sul terreno.

Ma perché tutto ciò?

E’uno dei comportamenti che rimane in parte ancora da approfondire dai ricercatori. Ci sono diverse teorie, tutte a supporto della sua funzione comunicativa.

Si tratta infatti di una forma di marcatura, visiva, olfattiva e uditiva, che può essere attuata dopo che il cane ha urinato o defecato. In alcune occasioni possiamo osservare tale comportamento anche se il cane non ha rilasciato le sue deiezioni.

Si tratta di un segnale rivolto in particolare ad altri cani presenti o distanti, è pertanto viene indicato anche come comportamento di identificazione specie-specifico.

Generalmente è un modo di comunicare adottato più frequentemente quando gli altri individui sono a distanza ravvicinata in modo tale da renderlo ben visibile. Alte volte invece viene messo in atto anche in assenza di conspecifici, che però possono comunque cogliere il segnale, grazie alla sua componente odorosa, visiva e acustica.

Infatti nell’atto del raspamento si può notare la deposizione, tramite le ghiandole sudoripare eccrine interdigitali, di feromoni e altre sostanze odorose, che rimanendo sul terreno verranno poi captate a livello olfattivo dagli altri individui. “Graffiando” il terreno, il cane potrà distribuire su una superficie più ampia le sostanze rilasciate dalle suddette ghiandole e inoltre creerà anche delle marcature visive.

Il suono provocato dall’atto del raspare è un ulteriore elemento marcante poichè potrà essere udito anche a distanza, raggiungendo così i soggetti più lontani.

Sia i cani maschi che le femmine adottato questa particolare forma di marcatura, sebbene i primi la presentino più frequentemente. Tra le femmine, quelle che sono state sottoposte a sterilizzazione, manifestano tale comportamento maggiormente rispetto alle femmine non sterilizzate.

In definitiva è uno dei tanti modi con cui il nostro Fido segnala la sua presenza nel territorio e pertanto è da considerarsi del tutto normale.

 

Diego Rendini Sono un Veterinario per passione! Il mio amore per gli animali cresce ogni volta che il mio sguardo incrocia quello di un Amico a 4 zampe… Lo guardo e lo sento, lo capisco, riesco ad entrare in empatia coi suoi sentimenti, i suoi bisogni, le sue sofferenze.