Neonato in arrivo! Animalia, La Stampa 13/02/2019

Diego Rendini
4 May 2019

Neonato in arrivo!

Diventare genitori è sicuramente una delle gioie della vita… Ma cosa ne pensano i nostri cani e gatti?

Partiamo da Fido.

L’arrivo di un cucciolo di Homo Sapiens Sapiens può rappresentare per il nostro cane un evento molto piacevole ma molto impegnativo, esattamente come per noi genitori.

A seconda delle sue caratteristiche comportamentali e del ruolo che riveste all’interno del branco-famiglia, Fido potrebbe voler accudire, tanto quanto noi, il bambino e questo potrebbe portarlo a essere sempre in prima linea: ad esempio potrebbe cercare di leccarlo e annusarlo per monitorare il suo stato di salute; potrebbe intromettersi ogni volta che uno dei genitori prende in braccio il neonato; potrebbe accorrere in suo aiuto per confortarlo sentendolo piangere nella culla.

A volte tutto questo avviene in modo naturale e senza che possano crearsi situazioni anomale o di tensione.

In alcuni casi invece il nostro cane potrebbe diventare particolarmente apprensivo a tal punto da non permettere agli ospiti e a volte anche ai proprietari stessi di avvicinare il neonato.

Ciò che solitamente raccomando ai proprietari che assisto nei programmi di inserimento di un neonato in casa è di coinvolgere il proprio Fido, senza responsabilizzarlo troppo e nello stesso tempo senza escluderlo.

L’idea è quella di prepararlo con dei programmi comportamentali appositi, nelle settimane precedenti il parto, a quelli che saranno i nuovi rituali, come quello dell’allattamento, del cambiare il pannolino etc al fine di poterlo aiutare ad adattarsi a, ciò che comunque sarà per tutti, uno straordinario stravolgimento di abitudini.

Per quanto riguarda il gatto la cosa a cui dobbiamo prestare particolare attenzione, oltre alla relazione che si instaurerà con il bimbo, è la salvaguardia del suo territorio.

Il nostro micio infatti, per potersi adattare al meglio all’arrivo del neonato farà leva anche sull’effetto rassicurante che ha su di lui la sua dimora. Pertanto dovremo evitare di spostare le cassettine igieniche da una stanza a un’altra; dovremo evitare di chiudere le stanze che fino a poco prima erano sempre lasciate aperte e dovremo inserire, fasciatoio, culla e tutto il resto dandogli la possibilità di esplorare e marcare strusciandosi su tutti i nuovi oggetti introdotti in casa.

Buona convivenza!

Diego Rendini Sono un Veterinario per passione! Il mio amore per gli animali cresce ogni volta che il mio sguardo incrocia quello di un Amico a 4 zampe… Lo guardo e lo sento, lo capisco, riesco ad entrare in empatia coi suoi sentimenti, i suoi bisogni, le sue sofferenze.