Cani e dieta casalinga, Animalia, La Stampa 27/03/2019

Diego Rendini
29 June 2019

Cani e dieta casalinga

Alcuni proprietari preferiscono somministrare ai propri cani una dieta casalinga con l’intento nobile di fornire un cibo più naturale rispetto a quello commerciale.

Fin qui tutto bene e condivisibile ma c’è un però: uno studio recentemente pubblicato sul sito vet.journalha infatti evidenziato come la maggior parte delle ricette utilizzate non fornisca i nutrienti essenziali in modo bilanciato rischiando così che si rivelino poco salutari sul lungo termine.

Nello studio sono state selezionate 200 ricette da 34 fonti diverse, inclusi libri e siti web. Sono stati valutati sia gli ingredienti e le loro caratteristiche nutrizionali, che la qualità delle istruzioni descritte per la realizzazione della ricetta. L’analisi effettuata ha dimostrato che il 95% delle ricette presentava carenze per almeno un nutriente essenziale e oltre l’83% presentava più carenze nutrizionali. Nello specifico, solo 9 delle 200 ricette (8 delle quali formulate da veterinari) fornivano tutti i nutrienti essenziali in concentrazioni idonee secondo gli standard stabiliti per i cani adulti dall’Association of American Feed Control Officials, mentre solo 5 (tutte formulate da veterinari) fornivano i nutrienti essenziali in concentrazioni idonee secondo i requisiti del National Research Council.

Inoltre, dal momento che molte ricette condividevano le stesse carenze, l’alternanza tra esse non sarebbe comunque stata sufficiente a correggere eventuali squilibri nutrizionali. In aggiunta a ciò, i ricercatori hanno anche scoperto che il 92% delle ricette conteneva istruzioni vaghe o incomplete. Infine, l’85% delle ricette non forniva informazioni riguardo al contenuto calorico o non riportava la taglia dell’animale cui era destinata la ricetta.

Gli autori dello studio supportano la dieta casalinga ma consigliano ai proprietari di chiedere un consulto ad un nutrizionista veterinario certificato, che abbia le competenze per formulare ricette personalizzate e complete dal punto di vista nutrizionale, piuttosto che affidarsi a ricette generiche trovate sui libri o su Internet. Come sempre per poter salvaguardare la salute dei nostri cani il parere di un esperto nutrizionista veterinario vale molto di più dei consigli trovati nel web, soprattutto perché ogni cane può avere esigenze diverse da un altro.

Diego Rendini Sono un Veterinario per passione! Il mio amore per gli animali cresce ogni volta che il mio sguardo incrocia quello di un Amico a 4 zampe… Lo guardo e lo sento, lo capisco, riesco ad entrare in empatia coi suoi sentimenti, i suoi bisogni, le sue sofferenze.